Incentivi per assunzioni

In questo periodo ciò che caratterizza il mercato del lavoro è sia l’elevato numero di persone alla ricerca di occupazione (il tasso di disoccupazione nazionale è prossimo al 13%), sia la particolare attenzione al costo del lavoro da parte delle imprese, che condiziona la disponibilità a nuove assunzioni.

Non sempre le persone in cerca di lavoro e le aziende, soprattutto le piccole, sono a conoscenza degli incentivi utili ad abbattere i costi in caso di assunzione di nuovo personale. Per questo motivo è importante che le persone disoccupate, con le quali vengono in contatto i servizi, siano adeguatamente informate sulle agevolazioni correlate alla particolare condizione e/o situazione lavorativa in cui versano in modo da riportarle nel curriculum, nella lettera di presentazione e, in taluni casi, farle presenti anche in sede di colloquio.

Il link “tabella” riporta ad una descrizione dettagliata delle più importanti agevolazioni per l’inserimento lavorativo di particolari categorie di persone tra le quali giovani, donne e ultracinquantenni disoccupati, persone appartenenti alle categorie protette, detenuti, soggetti svantaggiati, lavoratori in cassa integrazione straordinaria, mobilità, disoccupazione, nuovi assunti a tempo indeterminato, persone che hanno prenotato una dote lavoro.

Questi incentivi sono parte dei diritti dei lavoratori e come tali vanno promossi e conosciuti; la ricerca del lavoro e diventare lavoratori professionalmente qualificati passa anche attraverso l’essere informati.