Emissione di nuove C.I. in sostituzione di quelle prorogate
Com´è noto, l´articolo 31 della legge 6 agosto 2008 n. 133, di conversione del decreto-legge 25 giugno 2008 n. 112, nel fissare in dieci anni la nuova durata di validità della carta d´identità, ha esteso tale durata alle carte d´identità in corso di validità alla data di entrata in vigore del citato decreto-legge.


In attuazione della citata disposizione, con circolari n. 8 e n. 12 del 2008, sono state diramate istruzioni ai comuni sulle modalità di proroga della validità dei documenti in argomento: attraverso apostilla da apporre sul documento cartaceo, ovvero, per la carta d´identità elettronica, attraverso consegna di un documento attestante la nuova scadenza stabilita per effetto della legge.
 
A tale riguardo sono stati segnalati disagi provocati dal mancato riconoscimento, da parte delle Autorità di frontiera di un significativo numero di Paesi esteri, del documento di identità prorogato con le suddette modalità.
 
 
Pertanto - in relazione ai quesiti pervenuti e sentito il Ministero degli Affari Esteri - attesa la particolare circostanza della inutilizzabilità per l´espatrio del documento d´identità prorogato con le modalità di cui sopra, si ritiene che si possa procedere alla sostituzione della carta d´identità da prorogare o già prorogata, seppur valida, con una nuova carta d´identità la cui validità decennale decorrerà dalla data del rilascio.
 
 
Ciò in analogia a quanto indicato nella circolare MI.A.C.E.L. n. 24 del 31.12.1992, con riguardo alle ipotesi di deterioramento, sottrazione o smarrimento della carta d´identità.
 
 
Pertanto, a richiesta del cittadino che intende recarsi all´estero ­ dietro corrispettivo del costo della carta , unitamente al diritto di segreteria - potrà essere rilasciato un nuovo documento d´identità, previo ritiro di quello in possesso dell´ interessato.


ALLEGATI